Osservatorio di genere


Errore
  • Error translating Menus - missing currentLangMenuItems or activeMenu
L'Europa e la Sicilia dopo Lisbona 2000 - Palermo, 29 maggio 2007 Stampa E-mail
Palermo - 29 maggio 2007 - Palazzo Steri - ore 9.30. Arcidonna organizza un Convegno per discutere insieme ad esponenti del mondo accademico, dei sindacati, della sanita, della politica e della scuola a che punto è oggi la Sicilia rispetto a quanto stabilito dal Consiglio Europeo a Lisbona nel 2000.

Grande successo di pubblico allo Steri di Palermo, per il Convegno organizzato da Arcidonna "L'Europa e la Sicilia dopo Lisbona 2000". Applauditi tutti gli interventi. Barbara Pollastrini, Ministra per i Diritti e le Pari Opportunità, che non è stata presente per urgenti impegni istituzionali, in un messaggio alla platea, nel sostenere con convinzione le ragioni dell'iniziativa, ha inoltre ribadito l'attivo impegno del suo ministero per far avanzare i diritti e far arretrare le disuguaglianze.


Arcidonna, Convegno a Palazzo Steri
Da LA SICILIA 30 maggio 2007, di Giusy Ciavirella

MAGLIA NERA ALLA SICILIA PER LE PARI OPORTUNITA'

"La Sicilia è ben lontana dagli impegni di piena occupazione fissati durante il Consiglio Europeo di Lisbona 2000. La giunta e l'assemblea dovranno avviare azioni d'urto per spingere verso gli obiettivi fissati, con l'impegno di raggiungerli entro il 2010." A parlare è Valeria Ajovalasit, Presidente Nazionale Arcidonna, intervenuta ieri allo Steri al Convegno "L'Europa e la Sicilia dopo Lisbona 2000".
A tre anni dal traguardo, l'osservatorio di genere di Arcidonna ha presentato un dossier che fotografa l'attuale situazione regionale sulle pari opportunità con particolare riferimento allo status delle donne. Un dossier che mette a confronto i dati regionali con quelli europei. Dallo studio emerge che l'italia è al quartultimo posto nella classifica europea per numero di donne in parlamento peggio di noi fanno solo: la Polonia, Cipro e Malta.
Un dato che si può leggere accanto a quello regionale: all'A.R.S. ci sono solo quattro deputate donne su novanta, la percentuale di presenza femminile è quindi del 4,4%. Discriminazioni che insistono anche all'interno del paese dove rimane alto il divario tra nord e sud. Se infatti nel meridione d'Italia solo il 6% dei bimbi frequenta un nido pubblico, al nord la percentuale tocca il 15%. Infine, il numero delle ore dedicate dalle donne (lavoratrici e non) alle attività domestiche risulta essere il triplo di quelle degli uomini.

Sono disponibili gli interventi di:

Valeria Ajovalasit, Presidente Nazionale Arcidonna
Marisa Cuccì, Segretaria FLC CGIL Palermo
Gabriella Filippazzo, Direttrice sanitaria di P.O. Ospedale V. Cervello di Palermo
Lettera della Ministra Barbara Pollastrini

Dossier L'Europa e la Sicilia dopo Lisbona 2000

La Sicilia capitale del disagio femminile, di Antonella Romano da La Repubblica 10 giugno 2007



L’Europa e la Sicilia dopo Lisbona 2000. A che punto è oggi la Sicilia rispetto a quanto stabilito dal Consiglio Europeo a Lisbona nel 2000? Occupazione, economia, coesione sociale su questi temi sono stati fissati gli obiettivi strategici per tutti i governi nazionali e territoriali dei paesi membri, con l’impegno di raggiungerli entro il 2010.
A tre anni dal traguardo l’Osservatorio di Genere di Arcidonna traccia una fotografia dell’attuale situazione regionale con particolare riferimento allo status delle donne, confrontando i dati con la realtà europea. Una prima analisi su quanto è stato fatto ed un confronto aperto su quanto c’è ancora da fare.
Si dibatterà con il contributo di esponenti del mondo accademico, della politica, dell’economia, dei sindacati, della sanità.

PROGRAMMA
Saluti di Giuseppe Silvestri, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo

INTERVENGONO:
Valeria Ajovalasit, Presidente nazionale Arcidonna e Consulente della Ministra per i Diritti e le Pari Opportunità
Rita Borsellino, deputata all’Assemblea Regionale Siciliana
Marisa Cuccì, Segretaria FLC CGIL Palermo
Guido Di Stefano, Direttore Ufficio Scolastico Regionale Sicilia
Gabriella Filippazzo, Direttrice Sanitaria di P.O. Ospedale V. Cervello - Palermo
Giovanna Fiume, Storica e Docente Università di Palermo
Elio Sanfilippo, Presidente Lega Cooperative Sicilia
Margherita Tomasello, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Palermo
Italo Tripi, Segretario Generale CGIL Sicilia

chiude i lavori la Ministra per i Diritti e le Pari Opportunità Barbara Pollastrini.

Modera: Claudia Mirto


9 maggio 2007


 
Torna su