Osservatorio di genere


Legislazione Italiana La Costituzione italiana
Errore
  • Error translating Menus - missing currentLangMenuItems or activeMenu
La Costituzione italiana

Art.

Testo

3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l'uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del paese.

37

La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore. Le condizioni di lavoro devono consentire l'adempimento della sua essenziale funzione familiare e assicurare alla madre e al bambino una speciale adeguata protezione. [...]

48

Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età […]

51

Tutti i cittadini dell'uno e dell'altro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza, secondo i requisiti stabiliti dalla legge. A tale fine la Repubblica promuove con appositi provvedimenti le pari opportunità tra donne e uomini. […]

117

[…] Le leggi regionali rimuovono ogni ostacolo che impedisce la piena parità degli uomini e delle donne nella vita sociale, culturale ed economica e promuovono la parità di accesso tra donne e uomini alle cariche elettive […]

DocumentsDate added

Order by : Name | Date | Hits [ Ascendant ]
La costituzione della Repubblica Italiana.Fonte Presidenza della Repubblica, http://www.quirinale.it/costituzione/costituzione.htm (http://www.quirinale.it/costituzione/costituzione.htm)
Torna su