Errore
Chi siamo Stampa
ARCIDONNA è un'associazione nazionale nata a Palermo nel 1986 con l'obiettivo prioritario di promuovere le libertà e le pari opportunità per le donne, combattendo le discriminazioni di ogni genere, valorizzando la creatività, lo spirito d'iniziativa e l'identità femminile, nel rispetto delle differenze e dei valori individuali. Di spirito libertario e progressista, ARCIDONNA non è legata ad alcun partito ed è autonoma dall'ARCI, ma è culturalmente e politicamente vicina all'area di sinistra.

ARCIDONNA è accreditata come ONG (Associazione Non Governativa) presso le Nazioni Unite dal febbraio del 2004, le viene riconosciuto lo Stato Consultivo Speciale e manda le sue rappresentanti ufficiali alle sedi di New York, Ginevra e Vienna.

Nel corso degli anni ARCIDONNA ha dato vita a numerose iniziative che, in ambiti differenti, hanno visto protagonista il mondo femminile e le realtà che ne fanno parte, nell'ottica di coglierne sempre i bisogni, le potenzialità ed i punti critici.

>> Nell'86 nasce la casa editrice La Luna, la prima a dar voce alle donne del Sud in quegli anni troppo spesso nell'ombra del silenzio. Nel tempo, allargando il suo raggio d'azione, la casa editrice si è arricchita di titoli e collane ed è riuscita a catturare l'attenzione del pubblico e della critica per la qualità delle sue produzioni.

>> Dagli anni novanta ARCIDONNA è impegnata sul fronte delle opportunità offerte dall'Unione Europea. In ambito europeo, l'associazione è inserita nella reti transnazionale EU-JobRotation, Kvinnofrid International e GEIE-CEMFOP e nella rete costruita con KETHI Atene e Netzwerk di Vienna con le quali porta avanti numerose iniziative su temi diversi in favore delle donne.

>> Nel 1997 ARCIDONNA apre il primo Sportello Eurodonna in Progress a Palermo e successivamente ne attiva altri due a Catania ed Alcamo, con lo scopo di aiutare le donne ad inserirsi nel mercato del lavoro, tramite la fornitura di servizi di informazione, consulenza e orientamento.
>> Gli Sportelli, oggi Sportelli Arcidonna, sono tutt'ora attivi a Palermo ed accolgono, informano ed indirizzano numerose donne che vogliono creare impresa. Uno, realizzato con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo, opera nella sede dell'ARCIDONNA per tutte le tipologie di utenti.

>> Sempre nell'ambito dell'impegno per l'occupazione, ARCIDONNA ha importato in Sicilia il metodo della Job-Rotation - nato in Danimarca e usato in diversi paesi della UE - che ha lo scopo di promuovere la formazione lungo tutto l'arco della vita, aumentando le possibilità di elevare la propria posizione professionale.

>> L'attenzione al tema della presenza delle donne nei luoghi decisionali della politica impegna ARCIDONNA già dal 1998. La denuncia del deficit di democrazia e di partecipazione che si concretizza nella scarsa presenza femminile in Parlamento e nelle altre sedi legislative del nostro paese, nonchè negli esecutivi e nelle dirigenze dei partiti, è stata l'obiettivo della prima Campagna sulla democrazia paritaria.

>>
Lo slogan "la democrazia ha bisogno delle donne" sintetizza lo spirito della lotta per il riequilibrio della rappresentanza femminile, divenuta oggi di primaria importanza per ARCIDONNA. Sul fronte della democrazia paritaria, l'associazione ha ideato e coordinato due grandi progetti, Esserci e Donne in Progress, finanziati dall'Unione Europea con il programma EQUAL. Il progetto Esserci è stato evidenziato dalla Commissione Europea come miglior progetto europeo per il Gender Mainstreaming ed è stato inserito nella pubblicazione allegata "Equal Success Stories" della Commissione Europea.

>> Al centro delle politiche dell'associazione, la battaglia per la democrazia paritaria ha raggiunto nel tempo significativi traguardi: la costituzione di un'ampia rete di associazioni femminili prima estranee l'una all'altra e successi nelle battaglie per le modifiche legislative. Arcidonna si è battuta sul fronte della modifica dell'art. 51 della Costituzione. La battaglia, che ha unito donne di tutti gli schieramenti politici, si è conclusa nel febbraio 2003 con l'approvazione della modifica che prevede azioni positive nell'ambito della legislazione elettorale per giungere al riequilibrio della rappresentanza. In Sicilia, una proposta di legge per l'alternanza di donne e uomini nelle liste elettorali proposta da Arcidonna, firmata da numerosi esponenti di partiti di tutto l'arco costituzionale, è stata lo spunto per l'approvazione di una normativa non del tutto soddisfacente, che, per la prima volta nella storia regionale, prevede misure per il riequilibrio.

>> Nell'ambito dei progetti Esserci e Donne in Progress, l'associazione ha attivato:

1. Un Osservatorio sul "potere decisionale delle donne", il primo in Italia, con l'obiettivo di monitorare costantemente la presenza femminile negli ambiti della politica, delle istituzioni, dei sindacati e delle associazioni datoriali, del credito e della finanza. L'Osservatorio, (on line sul sito www.arcidonna.it, che ha circa due milioni di contatti l'anno è tuttora attivo con il supporto economico esclusivo dell'associazione ed è il punto di riferimento per chi voglia acquisire informazioni sulla mappa della decisionalità politica femminile a livello nazionale e regionale. I dati che l'osservatorio fornisce sono particolarmente utilizzati da ricercatori, docenti e studenti universitari.

2. Una Campagna di sensibilizzazione nelle scuole, che ha coinvolto circa 300 istituti e oltre 15.000 studenti su tutto il territorio nazionale, dalla Lombardia alla Sicilia, e sollecitato un'approfondita analisi del rapporto tra i generi, stimolando al contempo una riflessione più consapevole sui temi della democrazia e della partecipazione. Il modulo di intervento e l'approccio metodologico, elaborati da Arcidonna (tematiche, questionari, cronologie, manuali, etc.) sono stati sperimentati con successo anche in Spagna.

3. Un'ampia campagna di comunicazione nazionale e rivolta al grande pubblico per la diffusione dei dati dell'Osservatorio e dei risultati di una vasta ricerca, "La rappresentazione sociale della discriminazione sessuale", condotta tramite questionari e interviste.
Gli strumenti utilizzati per l'occasione sono stati i seguenti: spot radiofonici, conferenze stampa, articoli su quotidiani e settimanali nazionali, affissione di manifesti, distribuzione di gadget e materiale informativo, convegni, seminari e focus group in diverse regioni italiane: (Piemonte, Lazio, Sicilia, Campania, Sardegna, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna). La Campagna di comunicazione è stata premiata a livello nazionale con il riconoscimento del PREMIO AGORA'.

>> Nel febbraio 2004, a conferma del costante e tenace impegno dell'associazione contro le discriminazioni, per le libertà e le pari opportunità per le donne, il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite ha riconosciuto ad ARCIDONNA lo Stato Consultivo Speciale in qualità di ONG accreditata presso l'ONU. Nel 2004 l'Associazione ha partecipato, insieme a numerose altre associazioni italiane, alla stesura dello Shadow Report, presentandolo ufficialmente in occasione della sessione preparatoria europea svoltasi a Ginevra e successivamente alla V Conferenza Mondiale delle Donne di New York del marzo 2005. Nel 2007 ha partecipato alla 51esima sessione del Cedaw dal titolo "L'eliminazione di ogni forma di violenza e di discriminazione nei confronti delle donne e delle bambine" e prossimamente sarà presente a quella che si svolgerà nel febbraio 2008.

>> Nell'anno 2005 ARCIDONNA ha incrementato la propria attività presentando un progetto volto alla diffusione di conoscenze sulle problematiche relative alle Pari opportunità presso l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal quale ha ottenuto l'accreditamento quale Ente Gestore.
Nello stesso anno Arcidonna è entrata a far parte con una sua rappresentante della Consulta femminile regionale per le Pari Opportunità del Lazio. L'associazione è accreditata presso la Regione Siciliana come Ente di Formazione.

>> Tra il 2006 e l'ottobre 2007 ARCIDONNA ha portato avantile attività relative al progetto di Servizio Civile Nazionale che ha coordinato in quattro sedi dell'associazione: Palermo, Roma, Messina e Agrigento. Il progetto "Educare alla Parità di Genere" ha previsto l'impiego di 23 giovani in attività di promozione e diffusione delle pari opportunità. I ragazzi nell'arco del 2007 hanno svolto attività di sensibilizzazione con gli studenti delle scuole medie superiori.

>> Nel 2007 ARCIDONNA ha aderito al progetto del Partito Democratico, sostenendo la lista "Con Veltroni Ambiente Innovazione Lavoro". Le candidate dell'Associazione hanno riscosso un grande successo, sia a livello nazionale che regionale. Valeria Ajovalasit, Presidente Nazionale Arcidonna, insieme ad Antonella Maggio sono state elette all'Assemblea costituente nazionale, mentre sono state 4 le candidate di Arcidonna elette all'Assemblea costituente regionale, tra cui anche la vicepresidente Piera Fallucca.