Osservatorio di genere


 

5x1000Arcidonna

 

Errore
  • Error translating Menus - missing currentLangMenuItems or activeMenu
Arcidonna
WEF: Global Gender Gap report 2011 Italia ancora fanalino di coda Stampa E-mail
L’Italia resta in coda per le pari opportunita’. In base al ‘Global Gender Gap Report 2011′ del World Economic Forum sul divario di opportunita’ tra uomini e donne nel mondo, la Penisola conferma la 74esima posizione su 135 Paesi che aveva nel 2010. Al primo posto l’Islanda, davanti a Norvegia, Finlandia, Svezia, Irlanda e Nuova Zelanda come lo scorso anno. Posizioni confermate anche per Germania (11esima), Spagna (12esima), Regno Unito (16esimo) e Usa (17esimi). In calo di una posizione Francia (48esima) e Grecia (56esima). In Italia e’ particolarmente elevato il divario nelle “opportunita’ e partecipazione alla vita economica” (90esimo posto). Non e’ brillante la situazione sotto il profilo della salute (75sima posizione), mentre sono migliori gli esiti per i risultati nell’istruzione (48esimo posto) e per il potere in politica (55esima). Nella classifica l’Italia si trova alle spalle di Bangladesh (69esimo), Ghana (70esimo), Peru’ (73esimo).
Leggi tutto... [WEF: Global Gender Gap report 2011 Italia ancora fanalino di coda]
 
UNIONCAMERE: l'imprenditoria femminile segmento vitale dell'economia italiana Stampa E-mail
Quasi diecimila nuove imprese 'rosa' in un solo anno: l'imprenditoria femminile si attesta come il segmento piu' vitale dell'economia italiana. Questo risulta dai dati diffusi dall'Osservatorio sull'Imprenditoria femminile di Unioncamere: tra giugno 2010 e giugno 2011 il numero delle imprese guidate da donne e' aumentato di 9.815 unita'.Il trend positivo degli ultimi anni dimostra come sia fondamentale per l'economia dell'intero Paese il talento femminile: le aziende 'rosa' fanno registrare un tasso di crescita dello 0,7%, contro lo 0,2% di quelle guidate da uomini, contribuendo a far lievitare il dato generale allo 0,3%''. “La maggiore partecipazione delle donne alla vita produttiva, attraverso l’impresa, è una risorsa importante per contribuire a rilanciare la crescita dell’Italia e riavvicinare il nostro Paese agli standard europei”. Questo il commento del Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, ai dati dell’Osservatorio.
Leggi tutto... [UNIONCAMERE: l'imprenditoria femminile segmento vitale dell'economia italiana]
 
LINDA LAURA SABBADINI: una donna direttore all’ISTAT, finalmente una buona notizia Stampa E-mail
 Linda Laura Sabbadini, Direttore Centrale Istat, è stata promossa a nuovo Direttore del Dipartimento delle Statistiche Sociali e Ambientali dell'Istituto, unica carica riconosciuta ad una donna all'interno dell'Istituto Nazionale di Statistica. È una delle poche buone notizie – dichiara Valeria Ajovalasit, Presidente nazionale Arcidonna – finalmente nel nostro Paese è stato premiato il merito, la professionalità e la competenza, una reale eccezione che non capita da molti anni in Italia. La promozione di Linda Laura Sabbadini rappresenta un riconoscimento al talento femminile che in Italia è sempre più difficile da far valere. Alla nuova direttrice vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro, sperando che la sua nomina apra la strada a tante altre donne intelligenti e capaci che vogliono offrire al Paese le loro competenze e il proprio prezioso contributo.
Leggi tutto... [LINDA LAURA SABBADINI: una donna direttore all’ISTAT, finalmente una buona notizia]
 
ADDIO A WANGARI MUTA MAATHAI NOBEL PER LA PACE Stampa E-mail
PACE, DEMOCRAZIA E AMBIENTE VIAGGIANO TUTTI SULLO STESSO AUTOBUS. Così amava dire e così la ricordiamo, Wangari Muta Maathai, una donna di grande coraggio e determinazione, la sua vita sia un esempio per il mondo. Soffriva di cancro, pochi lo sapevano e nessuno se n' era accorto, se non negli ultimi tempi. Wangari Muta Maathai, prima donna africana a vincere il premio Nobel per la Pace, nel 2004, si è spenta a Nairobi all' età di 71 anni. La sua storia personale è legata e intrecciata a quella della trasformazione economica e sociale non solo del suo Paese, il Kenya, ma di tutta l' Africa. Combattiva, con il carattere irruente e profonda conoscitrice del complesso mondo dell' organizzazione del continente, Wangari riteneva che le trasformazioni democratiche della società dovessero e potessero passare attraverso la protezione dell' ambiente. Il Green Belt Movement, che aveva fondato nel 1977 come strumento di lotta contro la desertificazione, ha piantato in Kenya oltre 45 milioni di alberi. «Pace, democrazia e ambiente viaggiano tutti sullo stesso autobus», le piaceva sentenziare.
Leggi tutto... [ADDIO A WANGARI MUTA MAATHAI NOBEL PER LA PACE]
 
Il treno delle donne per la costituzione: Arcidonna tra le associazioni promotrici Stampa E-mail

 Un treno dal SUD e un treno dal NORD per circondare il Parlamento. Arriverà a Roma per difendere legalità, giustizia e laicità. Info su  www.trenodelledonneperlacostituzione.it.  DAL SUD: parte da Palermo il 23 settembre 2011 alle ore 18,46. Il   I° punto di concentramento è quindi la stazione centrale di Palermo: il Treno fermerà nelle seguenti stazioni dove sono previsti i vari concentramenti per chi arriva dai diversi punti di partenza regionali o provinciali del Sud:  II° concentramento stazione di Termini Imerese  alle ore 19,01, III° concentramento stazione di Cefalù alle ore  19,23. L′arrivo a Roma, Stazione Termini  è previsto per le ore 7,30. PARTENZE DAL NORD: (con concentramento a Milano) Partenza da Milano il 23 settembre 2011 alle ore 23,20. L´arrivo a Roma Termini è previsto per le ore 7:27 del 24 settembre. 

Leggi tutto... [Il treno delle donne per la costituzione: Arcidonna tra le associazioni promotrici]
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 19 di 35
Torna su